Medico Esperto Qualificato EOS-DRS sul trattamento del russamento e dei Disturbi respiratori nel Sonno
27 Settembre 2020

Roncopatia o patologia del russamento

Russamento e Disturbi respiratori del sonno
Di cosa si tratta?
Per russamento si intende la vibrazione delle strutture respiratorie delle vie aeree superiori. Tale vibrazione si traduce in una sonorità più o meno acuta che rende difficoltoso o impossibile il sonno dei nostri compagni. (Fig.1)
In generale le strutture anatomiche responsabili del russamento sono l´ugola e il palato molle che aprendosi e chiudendosi al passaggio dell´aria causano il caratteristico effetto sonoro. (Figg. 2 e 3)
Vi sono fattori predisponenti?
Vi sono alcune condizioni che possono favorire il russamento:
- eccessivo peso corporeo;
- ostruzione respiratoria nasale;
- malformazioni scheletriche facciali;
- utilizzo di farmaci facilitatori il sonno o di alcool e droghe;
- alimentazione eccessiva prima del sonno;
- posizione supina durante il sonno.
Il russamento è molto diffuso?
La patologia è presente tra il 30 ed il 50% della popolazione adulta e in Italia è russatore abituale il 24% degli uomini e circa il 14% delle donne. Tale percentuale raggiunge rispettivamente il 60% ed il 40% della popolazione oltre i 60 anni.
Cosa può provocare il russamento cronico?
Il russamento può indurre nel paziente e nel compagno di stanza, sonnolenza mancanza di concentrazione ed irritabilità diurna. Alcuni autori riferiscono anche perdita della libido tra le conseguenze del russamento. E´ stato dimostrato un miglioramento statisticamente significativo nei rapporti coniugali dopo la risoluzione della roncopatia. In alcuni casi il russamento può essere l´inizio di una patologia più grave che è definita Sindrome delle Apnee Ostruttive. Questa patologia se non trattata può portare a gravi complicanze fino al decesso del paziente.
Si può guarire dalla roncopatia?
La risposta è si.
Gli interventi terapeutici possono essere di vario tipo. La terapia farmacologica è sconsigliata nel trattamento della sola roncopatia per l´alto rischio di effetti collaterali. La prima azione terapeutica è quella di consigliare un importante calo ponderale. Un importante sussidio terapeutico è fornito dall´impiego dei cosiddetti Oral Device che sono apparecchi tipo bite ortodontici che sostenendo il palato durante il sonno riducono la vibrazione. Infine nei casi più gravi la terapia chirurgica può migliorare sensibilmente la roncopatia
In questa vignetta umoristica il Maestro Luca Tarsia rappresenta in maniera simpatica i disagi che subisce la famiglia del russatore cronico

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio